La strategia

studio abitudini alimentari
Durante il primo incontro (con durata di almeno un'ora), è previsto un colloquio conoscitivo per reperire informazioni sullo stato attuale dell’individuo.
Questo avviene attraverso:
  • anamnesi patologica e fisiologica (malattie, farmaci, allergie e intolleranze alimentari...);
  • analisi stile di vita del paziente;
  • analisi abitudini alimentari del paziente;
  • analisi degli obiettivi e dei desideri personali.

Rilevazione dati

correzione regime alimentare
Si occupa di rilevare i dati antropometrici del paziente ( peso, altezza e circonferenze corporee) che insieme alla bioimpedenziometria ( valutazione massa magra, massa grassa, grasso viscerale, idratazione corporea) , permettono di valutare correttamente e di monitorare nelle successive visite il metabolismo basale, lo stato nutrizionale e le variazioni che avvengono durante il percorso ( foto con metro)

Educazione alimentare

Durante l’incontro viene avviato anche un percorso di informazione, così come di educazione alimentare e riabilitazione nutrizionale. Il tutto in modo specifico e personalizzato, a seconda dei casi, e che proseguirà poi negli incontri successivi.
Share by: